Spesso mi occupo di problematiche legate al mondo del lavoro. Anche oggi prenderò in considerazione una delle tematiche che sta più a cuore ai sindacati e ai movimenti di piazza. La spinosa questione di chi ha già un lavoro strapagato e usurpa altrui posti di lavoro. Ad esempio gli attori fighi che vogliono fare anche le rockstar. È una piaga che va avanti da anni. E prima Vincent Gallo, che non solo mi fa i dischi, ma mi fa anche innamorare quella isterica di Cat Power, che per lui compone la canzone “Mr Gallo”.

E poi Joaquin Phoenix, che nel 2008 mi annuncia che molla il cinema per dedicarsi alla musica.

E le carte in regola le aveva anche, dopo aver interpretato Johnny Cash nel film “Walk The Line” ed aver anche registrato la relativa colonna sonora. Solo che l’annuncio di Joaquin era una beffa. Ci stava beffando a tutti, compreso David Letterman. Si presentò nella sua trasmissione con occhiali scuri e barba lunga, rispondendo a monosillabi. Letterman, stupito ed imbarazzato, alla fine lo ringraziò “per non essere stato con loro”. In realtà Joaquin stava lavorando ad un mockumentary, “I’m still here” e stava recitando. Evviva il metodo Stanislavskij. Il documentario narra delle vicende di un attore che abbandona la sua carriera per diventare un rapper. Poi Joaquin è anche tornato da Letterman, tutto sbarbato e pimpante.

Eppoi c’è Juliette Lewis, che riuscì addirittura a cantare in maniera convincente “Hardly Wait” di Pj Harvey nel film “Strange Days” di Kathryn Bigelow e poi chi l’ha fermata più. I dischi coi suoi Licks che poi sono diventati The New Romantiques. Dai lecchini ai nuovi romantici. No, in italiano non ce la caviamo bene. Infatti qua c’è la Violante Palcido su cui non dirò niente che tanto avete capito tutto. E poi c’è Asia Argento, che in una recente intervista dichiara di fare la dj senza esserne capace. Viva la sincerità. Eppoi annuncia un nuovo progetto musicale assieme a Morgan… ed io che pensavo che i due non si rivolgessero la parola se non tramite avvocato (Ah, ok ho controllato meglio, la dichiarazione sulla collaborazione con Morgan risale a qualche anno fa). 

Chiudiamo con due casi eclatanti.

Leggo su Rockol.it:

Johnny Depp, da molti anni innamorato del mondo del rock, stavolta ha stretto amicizia con uno dei “monumenti” del genere, Steven Tyler. Depp, che in passato ha avuto piccole parti di chitarra su brani degli Oasis e di Shane MacGowan e che recentemente ha parlato delle sue bevute con Keith Richards sul set del nuovo film “Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare”, del cantante degli Aerosmith ha detto: “Ci siamo visti un po’ in giro. Lui è un personaggio che ammiro molto, e da un sacco di tempo. L’idea di scrivere canzoni con lui è un sogno che si avvera”. E ha aggiunto che non gli dispiacerebbe poter interpretare Tyler in un eventuale film su di lui.

E poi c’è Hugh Laurie.

E chi diavolo è Hugh Laurie?

Se ti dico Dr House?

Ecco Dr House ha inciso un disco.

Zoppicante?

né più né meno di altri.

 

 

Elisa Russo

Elisa Russo

Si occupa di musica e spettacoli su stampa, radio, tv e web. Dal 2004 collabora con il quotidiano Il Piccolo di Trieste. Spesso lavora in coppia con il fratello Ricky. The Russos hanno ideato, scritto e condotto il programma musicale “In Orbita”, in onda su Tv Capodistria (Slovenia) e su Radio Capodistria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close