Onyx«Riapriamo la stagione con il botto», assicurano gli organizzatori dei concerti alla Casa delle Culture di Via Orlandini 38. E in effetti è un bel colpo avere in cartellone gli americani Onyx il 25 ottobre (e si continua con nomi storici del rap made in Italy: Colle Der Fomento a novembre e Assalti Frontali a dicembre).

Formazione hardcore hip hop multiplatino da New York (South Jamaica, Queens) fondata nel 1988 da Fredro Starr (attore in telefilm come “Law & Order”, “The Wire”, “Csi: Miami” e almeno 50 film, uno su tutti “Clockers” di Spike Lee) assieme, dal 1991, al cugino Sticky Fingaz (anche lui attore di cinema e tv, da “Strapped” di Forest Whitaker a “The Shield” e “Clockers”), per gli Onyx il successo arriva nel 1993 con il debutto “Bacdafucup”. Il singolo “Slam” in rotazione su Mtv contribuisce a dar loro fama planetaria, il disco raggiunge presto la certificazione di platino, scala le classifiche, viene nominato ai “Music Awards”, vince il “Soul Train Music Awards” come miglior album rap dell’anno: da allora è stato citato più volte tra i classici del genere. A rafforzare il mito, nel ’95 la Marvel li rende supereroi nel fumetto “Onyx: Fight!”: in una New York post apocalittica gli Onyx sono i fautori di una ribellione dal basso. Qualcosa avvicina le superstar americane alle nostre zone: per Fredro Starr una moglie croata (la modella Korina Longin di Zara, anche se si sono separati nel 2011) e nel 2018 una collaborazione con il produttore sloveno Kid Ac per il loro album “Black Rock”. A maggio hanno fatto uscire “100 Mad” che coinvolge il collettivo di artisti che ruota attorno a loro e il 16 settembre “Ain’t No Time To Rest” primo singolo dal nuovo album di imminente uscita. «Dopo la chiusura della scorsa stagione con Kaos One e Dj Craim – proseguono i responsabili della data triestina – in collaborazione con BigUParty ospitiamo una delle colonne portanti dell’hip hop americano: per la prima volta a Trieste, abbiamo l’onore di ospitare gli Onyx affiancati da Dj Illegal (SnowGoons) pronti a portarci un po’ di sana vecchia scuola. Ad accendere la miccia torna a trovarci File Toy (Glory Hole records) già ospite nel 2014 al Ponziana Showcase, il riscaldamento è affidato a Cic1 mentre l’aftershow a dj Moosa». Vista la portata dell’evento – avvertono – è necessario acquistare il biglietto in prevendita.

ColleDerFomento_foto_LucaSalticchioli_2019_01-1280x720ASSALTI FRONTALIIl 16 novembre arrivano i Colle Der Fomento, il leggendario trio della capitale presenta l’ultimo disco “Adversus” assieme ad Aliendee, da loro descritto come: «Un viaggio nella musica, dove il rap incontra il rock, il blues, il jazz e la musica italiana contaminandosi in modo adulto senza snaturarsi». Nati a Roma nel 1994 dall’incontro di Masito e Danno, due giovani rapper capitolini, con Ice One, figura chiave dell’old school italiana, si impongono da subito come nuovo fenomeno nella scena hip hop. Dal vivo non mancheranno estratti da “Odio pieno” del 1996 o “Scienza doppia H” del 1999, pietre miliari del rap nostrano. Altro nome di punta, sempre da Roma: il 7 dicembre tornano gli Assalti Frontali in una serata che darà spazio anche alla Slam Poetry. Il leader del gruppo in pista dal ’90, Militant A, accompagnato da Pol G, racconterà trent’anni di rap, da “Batti il tuo tempo” a “Simonetta”, dalla golden age dell’hip hop all’ultimo libro “Conquista il tuo quartiere e conquisterai il mondo – la mia vita con il rap”. In apertura ci sarà una sfida tra poeti e rapper: Wii e Yane condurranno le danze, 10 artisti si sfideranno a suon di rime.

 

 

 

 

Elisa Russo, Il Piccolo 9 Ottobre 2019

Onyx casa delle culture

 

 

Elisa Russo

Elisa Russo

Si occupa di musica e spettacoli su stampa, radio, tv e web. Dal 2004 collabora con il quotidiano Il Piccolo di Trieste. Spesso lavora in coppia con il fratello Ricky. The Russos hanno ideato, scritto e condotto il programma musicale “In Orbita”, in onda su Tv Capodistria (Slovenia) e su Radio Capodistria.
Close
Close