Posted on: 16 Giugno 2011 Posted by: Elisa Russo Comments: 0

Giuliano Palma e i suoi Bluebeaters saranno protagonisti della Karsolina. Il concerto si terrà (anche in caso di pioggia) nell’area festeggiamenti di Borgo Grotta Gigante a Sgonico; ad aprire la serata, alle 21, i triestini Makako Jump. Karsolina è un’iniziativa (non solo musicale ma anche enogastronomica) promossa dall’Associazione musicale AltraMusica con il patrocinio del Comune di Sgonico e il contributo della Regione. Giuliano Palma è stato per molti anni la voce soul e melodica dei milanesi Casino Royale, li abbandonò nel 1999 per dedicarsi a tempo pieno a quello che era nato come un progetto parallelo, i Bluebeaters. L’idea di una live band, di un supergruppo formato da amici appassionati di ska, soul americano, rocksteady e reggae giamaicano (in formazione originale c’erano membri di Fratelli di Soledad, Africa Unite e Casino Royale) che suonano per divertirsi, ridando nuova linfa vitale a meravigliosi brani sconosciuti al grande pubblico, nasce così: «Ci guardiamo in faccia e cominciamo a suonare la colonna sonora di “The Harder They Come”, poi “Redemption Song”, “54-46” di Toots, ma anche “Love is the Law” degli stessi Casino Royale», racconta il gruppo. Oggi i Bluebeaters stanno portando dal vivo soprattutto i brani dell’ultimo album “Combo” del 2009. «Abbiamo scelto questo titolo perché cercavamo come sempre una parola internazionale e intanto un significato legato alla musica, alla band, al gruppo, ma anche al suono», spiega Giuliano Palma. Quattro canzoni inedite, a conferma delle potenzialità espressive della coppia Giuliano Palma – Fabio Merigo (chitarrista, produttore, compositore, o per dirla con Giuliano «un maestro di musica») in quanto a scrittura («la novità è proprio questa nostra voglia di scrivere musica»). Tra gli inediti c’è “Un grande sole” scritta e interpretata insieme a Samuel dei Subsonica. Per il resto si va dal Battisti meno conosciuto che apre il cd, all’inevitabile omaggio alla saga di 007, passando per un classico degli Stray Cats e il punk dei Buzzcocks, pop italiano vecchia maniera, hit anni Sessanta e canzone d’autore. L’anno scorso Giuliano Palma & The Bluebeaters sono tornati in radio con l’inedito “Nuvole Rosa”, che vede la collaborazione di Melanie Fiona, regina dell’airplay nel 2009 con la hit “Give it to me Right”. Le due voci soul si fondono in un duetto in pieno stile Motown. Il brano è stato poi inserito in una nuova edizione di “Combo”. È di questi giorni, invece, il duetto di Palma con Caro Emerald. Il leader dei Bluebeaters ha eseguito insieme alla cantante olandese una nuova versione di “(Vivere) Riviera Life”. Ecco come i due artisti raccontano la loro collaborazione: “È la canzone perfetta per l’estate! Nello scriverla ci siamo ispirati alla favolosa Grace Kelly”, spiega Caro. «È stato molto divertente registrare il duetto con Giuliano Palma. Adoro il suo stile e credo stia benissimo insieme al mio». «Caro è un’artista travolgente, è stato un piacere ed un privilegio poter lavorare con un talento come il suo», racconta Palma. «L’energia che si è creata tra noi spero si senta nella nuova versione del brano. Abbiamo lo stesso approccio alla musica, respiriamo le stesse sonorità, le stesse atmosfere».

Elisa Russo, Il Piccolo 11 Giugno 2011 (il concerto è stato poi annullato per malattia di Giuliano Palma)